Festa della Vita

Cos’è la Festa della Vita?

Fin dalla metà degli anni ’80, la Casa di Accoglienza celebra ogni anno la “Festa della Vita” nell’ultima domenica di Maggio.

La Festa vuole essere un momento di gioia, nel quale la Casa “apre” le proprie porte al mondo esterno per farsi conoscere ed apprezzare.

È un’occasione di incontro aperta a tutti ed in particolare ai tantissimi “amici” della Casa: simpatizzanti, benefattori, volontari, mamme e bambini che qui sono stati ospiti, obiettori di Un momento della Festa della Vita Edizione 2000coscienza, operatori sociali ad ogni livello… Insomma, un momento di gioia dedicato a tutti coloro che in un modo o nell’altro dal 1979 – anno di apertura della Casa – fino ai giorni nostri hanno conosciuto la Casa di Accoglienza, sono entrati in contatto con questa meravigliosa realtà, spesso vi hanno vissuto per qualche tempo sperimentando un’esperienza che, anche a tanti anni di distanza, viene ricordata positivamente.

È davvero una gran quantità di persone, un vero “popolo della vita”, quello che ogni anno si riunisce per questo grande evento con cui la Casa vuole esprimere il proprio sincero e caloroso ringraziamento verso tutti coloro che le sono vicini e la sostengono con la loro presenza, la loro opera e la loro simpatia.

Celebrare la Festa della Vita significa anche celebrare la vita umana, dare il giusto risalto all’immenso valore di questo bene così prezioso e così tanto minacciato da una cultura sempre più lontana dal rispetto per gli esseri umani più deboli e indifesi.

Per questa ragione la Festa si è più volte proposta come momento di dialogo e di confronto con gli operatori sociali pubblici e privati sui temi della difesa della vita, dell’assistenza a ragazze madri e a minori in difficoltà.

Eventi della Festa

In occasione della Festa della Vita, la Casa di Accoglienza ha sempre realizzato importanti appuntamenti: conferenze e dibattiti sul delicato tema dell’affido familiare, il Convegno regionale delle Case di Accoglienza alla Vita (organizzato nel 2001 in collaborazione con la FederVita Lombardia), la premiazione dei vincitori del Concorso scolastico europeo organizzato dal Movimento per la Vita o ancora il “Consiglio comunale aperto” risUn momento della Festa della Vita edizione 2000ervato ai bambini delle scuole elementari e medie per discutere i problemi dell’infanzia con i sindaci e gli amministratori locali. In particolare, la Festa della Vita del 2009 ha avuto come fiore all’occhiello la realizzazione del Convegno Nazionale delle Case di Accoglienza alla Vita, che si è tenuto proprio qui alla Casa nell’anno del suo trentennale.

Negli scorsi anni un grande tendone allestito all’interno del giardino accoglieva le iniziative più importanti, dagli spettacoli serali agli appuntamenti culturali, fino alla solenne celebrazione della S. Messa la domenica pomeriggio. A partire dal 2006 i principali eventi della Festa si volgono nel nuovo salone “Don Leo”.

Nel corso della celebrazione eucaristica, alla quale partecipano ogni anno parecchie centinaia di persone, viene amministrato il sacramento del S. Battesimo ad alcuni bambini nati proprio qui alla Casa: in questa speciale circostanza essi vengono accolti dell’intera comunità che intona il canto “Benvenuto”, un canto di ringraziamento a Dio che la Casa di Accoglienza dedica da sempre a tutti i bambini appena nati.

Simbolo sicuramente più rappresentativo del sentimento di riconoscenza che anima la Festa è l’assegnazione del “Premio in difesa della Vita” a persone e istituzioni che sia a livello nazionale sia a livello locale hanno contribuito con il loro esempio, la loro opera e la loro testimonianza a difendere la vita e che hanno sostenuto l’attività della Casa di Accoglienza.

Questo premio, istituito nel 1989 in occasione del primo decennale dall’inizio dell’attività della Casa di Accoglienza, ha il non trascurabile pregio di accomunare personalità di grande rilievo con altre persone apparentemente più “umili” e meno famose ma altrettanto meritevoli di riconoscimento per aver avuto il coraggio di “spendersi” in difesa di un bene così prezioso come quello della vita umana.

In occasione della Festa vengono anche allestiti una pesca di beneficenza ed alcuni stand per presentare attraverso immagini fotografiche e filmati l’attività della Casa, la sua storia e le sue numerose comunità per mamme e bambini. Accanto ad essi, altri stand per la distribuzione di gadget e materiale informativo a cura del Movimento per la Vita e per la realizzazione di altre iniziative sempre promosse dal Movimento per la Vita (petizione popolare, mostra fotografica sull’embrione, ecc.).

249total visits,1visits today